IL TERRITORIO MATILDICO

canossa.jpg
Singula si fingam, quae fecit nobilis ista, carmina sic crescens, sunt ut numero sine stelle
— Donizone, Vita Mathildis, libro II, prologo II
 

Il Territorio Matildico rimane nella memoria comune, soprattutto grazie al poderoso sistema fortificato dei castelli che difendeva il vasto stato feudale governato dalla contessa Matilde di Canossa, a cavallo tra XI e XII secolo.

L'espressione “andare a Canossa”  significa "umiliarsi, piegarsi di fronte a un nemico, ritrattare, ammettere di avere sbagliato, fare atto di sottomissione", e deriva dai fatti occorsi in questi luoghi, nel rigido inverno del 1077, quando l'imperatore attese, ai piedi del castello, per tre giorni e tre notti, scalzo e vestito solo di un saio, prima di essere ricevuto e perdonato dal papa, con l'intercessione di Matilde. 

Tale espressione è entrata da allora nell'uso comune di varie e lingue, come quella tedesca: "nach Canossa gehen",   inglese: "go to Canossa",  francese: "aller à Canossa".

 
 Il territorio matildico

Il territorio matildico

****************************************************************************************

CANOSSA

E' situato a 5 km dall'agriturismo ed è facilmente raggiungibile anche a piedi.

Nonostante ne rimangano solamente le rovine, la rupe di Canossa mantiene intatto un fascino che difficilmente gli altri castelli del sistema riescono a trasmettere. Nelle sue immediate vicinanze si trovano un bar ristorante, un ampio parcheggio e lo UIT (ufficio informazioni turistiche) che gestisce anche le aperture del castello e del museo.

 

ORARIO ESTIVO: 
Dal 1 aprile al 30 settembre
tutti i giorni dal martedì alla domenica con orario 9.00 - 12.30
e 15.00 - 19.00
Nel periodo giugno - settembre

nelle giornate di sabato, domenica e festivi l'orario sarà ampliato come di seguito: 9.00 – 13.00 e 14.30 - 20.00

ORARIO INVERNALE:
Dal 1 ottobre al 31 marzo
dal mercoledì alla domenica con orario 9.00 - 13.00/ 13.30-16.30
lunedì e martedì chiuso

GIORNATE DI CHIUSURA:
lunedì se non festivo, fatto salvo il mese di agosto

Per approfondire>

http://reggioemiliaturismo.provincia.re.it/page.asp?IDCategoria=2949&IDSezione=21382&ID=372711

http://www.matildedicanossa.it/

*****************************************************************************************

IL CASTELLO DI ROSSENA E LA TORRE DI ROSSENELLA

Il castello di Rossena è situato a 8 km dall’agriturismo ed è raggiungibile a piedi impiegando due / tre ore di cammino.

google maps

Sentiero Canossa-Rossena

E’ uno dei castelli meglio conservati dell'intera area matildica

Di proprietà della Diocesi reggiana, Rossena ha subito un profondo restauro in occasione del Giubileo del 2000 che ne ha permesso il recupero per usi ricettivi.

Da allora è interamente visitabile (a pagamento).

Di fronte al castello, si trova la torre segnaletica di Rossenella, raggiungibile tramite un facile sentiero ed anch’essa visitabile su richiesta.

I colli vulcanici su cui sorgono il castello e la torre fanno parte della Riserva Naturale Integrata della Rupe di Campotrera. 

 

*****************************************************************************************

SARZANO

sarzano.jpg

Raggiungibile in auto (12 km), ma anche a piedi, dopo una passeggiata mediamente impegnativa di circa 11 km.

google maps

percorso a piedi

Il complesso di Sarzano è formato dal castello che occupa la sommità del colle e dal borgo di nord-est.  All’interno del borgo si trovanola ex chiesa di San Bartolomeo con la sua canonica (oggi ostello e bar), una casa mezzadrile (l’attuale locanda) ed un fienile (il ristorante).

La chiesa di Sarzano, sconsacrata e di proprietà comunale, è oggi un suggestivo contenitore per eventi culturali ed iniziative pubbliche o private come mostre, convegni e concerti.

Orari

Tutti in pomeriggi festivi

aprile-maggio-giugno-luglio-agosto: 16-19

settembre: 15-18

ottobre: 14-17
 

In coincidenza con gli eventi culturali, gli orari potranno essere estesi o modificati.
 

VISITE GUIDATE A RICHIESTA

Per visite fuori orario di gruppi e scolaresche,
contattare l'Ufficio Servizi Culturali del Comune di Casina
Tel.0522 604712
e-mail cultura@comune.casina.re.it

 

Per approfondire

http://www.castellodisarzano.it

http://reggioemiliaturismo.provincia.re.it/page.asp?IDCategoria=2949&IDSezione=21385&ID=372396

 

*****************************************************************************************

LA ROCCA DEL BIANELLO

Dall'agriturismo potete raggiungerlo in macchina scendendo a Puianello e proseguendo verso Quattro Castella (20 km).

google maps

In alternativa, potete scegliere la strada più tortuosa ma dal suggestivo panorama che passa da Cavandola, dal castello di Canossa, scende verso il borgo di Grassano per poi proseguire fino a Quattro Castella (16 km).

google maps

Il castello è oggi di proprietà del Comune. Al suo interno vengono offerti intrattenimento e laboratori a gruppi di bambini e ragazzi (da 1 a 15 anni) o ad intere scolaresche.

Ogni anno inoltre, a primavera, nel paese viene rievocato un importante episodio medievale: il "Corteo Storico Matildico di Quattro Castella" che vive, nell'incoronazione di Matilde, il suo momento topico. Questo evento impegna centinaia di comparse in costumi medievali e richiama migliaia di spettatori da diversi paesi europei. 

Le visite sono consentite la domenica ed i giorni festivi con i seguenti orari:

da aprile a giugno

dalle ore 15.00 alle ore 19.00

da luglio ad agosto

dalle ore 16.00 alle ore 20.00

da settembre ad ottobre

dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Nei giorni feriali vengono effettuate, su prenotazione, visite guidate rivolte alle scuole. 

 

Per approfondire:

Il corteo matildico

http://www.bianello.it